Canottieri Ravenna: Un oro e due argenti ai Campionati Italiani Master

Un giugno di medaglie per la Canottieri. Dopo l’argento di Rosetti e Cziraki agli Assoluti e l’argento di Alexandra Kushnir al campionato Ragazzi, è il momento dei veterani del circolo ravennate: la squadra Master della Canottieri Ravenna conquista infatti un titolo italiano e due argenti agli Italiani di categoria, svoltisi sulle acque del lago di Sabaudia il 24 e il 25 giugno.

Il titolo italiano Master è vinto dal quattro di coppia Master A (età media 27-34 anni). A bordo Paolo Platamone, Fabrizio Borghesi, Ivan Malucelli e Donato Traversa. Per la Canottieri è il quarto titolo in cinque anni in questa specialità, un domino che emerge già nelle prime palate della finale: la gara non è mai in discussione e la barca ravennate conquista il titolo tagliando il traguardo in 03:04:80, precedendo Varese e Chiusi.

Il primo argento è vinto dall’otto Master C (età media 43-50 anni) composto da Paolo Platamone, Fabrizio Borghesi, Ivan Malucelli, Roberto Bertoni, Andrea Fabbri, Andrea Pareschi, Donato Traversa e Thomas Cervellati, con al timone Federica Felloni, al suo esordio come timoniere. La barca ravennate si stacca velocissima dai pontili di partenza, anche se l’otto del circolo The Core prende il comando della gara. L’ammiraglia ravennate ingaggia una lotta per l’argento punta a punta per tutti i mille metri del percorso con l’otto della Tiber Rowing. Alla fine è la barca ravennate a spuntarla per quattro decimi.

Il secondo argento è quello di Albert Pennesi nel singolo Master B (età media 35-42 anni). Il veterano romagnolo con una prova maiuscola, in una gara molto serrata, piomba sul traguardo col tempo di 3:45:64, a tre secondi dal primo posto del Bardolinom un secondo e due decimi davanti al terzo posto del Lecco e un secondo e sei dal Lecco che giunge quarto.

Quarto posto, invece, per Gabriele Donati nel singolo Master A. Alla sua prima esperienza in un Campionato Italiano Master, Donati supera agevolmente le batterie classificandosi secondo dietro al Carrino. Il master ravennate in finale insegue il bronzo per tutta la gara, chiude con il tempo di 3:44:40 ma il podio gli sfugge per meno di due secondi.

I due singolisti Donati e Pennesi uniscono poi le forze gareggiando nel due senza Master A: per loro quinto posto alle spalle di Limite, Cus Milano, Tevere Remo e Savoia.

Si ferma invece alle batterie l’esperienza di Nicola Travaglini nel singolo Master F (età media 60-65): il quarto posto nelle eliminatorie non è sufficiente alla qualificazione in finale.

Fabrizio Borghesi

Ufficio Stampa Canotttieri Ravenna 1873

Precedente CUS Ferrara: Due vicecampioni d'Italia a Varese Successivo Canottieri Ravenna: Kushnir e Cziraki selezionati per i Mondiali Junior e Under 23, Rosetti in Coppa del Mondo.