Premiazioni della stagione 2018

La Delegazione FIC Regionale Emilia Romagna
premia i suoi atleti e le sue Società

Ieri tutte le Società remiere regionali con una rappresentanza dei propri atleti si sono incontrate presso la sede della Contrada di San Giacomo di Ferrara, rispondendo all’invito dell’ing. Alessio Galletti, Delegato della Federazione Italiana Canottaggio per l’Emilia Romagna, per partecipare all’annuale premiazione. La Contrada di San Giacomo è una delle otto contrade facenti parte del Palio di Ferrara che ogni anno si svolge nel mese di maggio.
La premiazione si è svolta nello stile che ormai da anni Galletti ha impresso alla propria gestione del mondo remiero emiliano-romagnolo: concretezza, semplicità, efficienza e, soprattutto, amicizia. La cordialità dilagante è stato il piatto più gradito del pur ottimo menù offerto dalla perfetta organizzazione di cucina capitanata dall’amico Gabriele Braghiroli, Direttore Tecnico Sportivo del CUS Ferrara.

Ridotti al minimo i convenevoli, l’incontro si è svolto in perfetta allegria tra gli atleti

e in piena armonia tra i dirigenti di tutte le società che si sono accomunati lasciando i propri atleti liberi di fare altrettanto con gli avversari in barca ma amici in terraferma delle altre società. E così, in un’unica tavolata attorno a Galletti, si sono ritrovati Pietro Lambri e l’allenatore Franco Canderle della Canottieri Nino Bixio; Michele Savriè e Luca Lunghi del CUS Ferrara; Marco Trevisan, Pasqualino Angellotti, Andrea Martini e Paolo Matteucci della Canottieri Ravenna e Paolo Michelotti allenatore della Vittorino da Feltre.

Simpaticamente, tra un pasto e l’altro, Galletti ha proceduto alle premiazioni confermando la sua linea, molto apprezzata, di contenimento dei costi solitamente destinati ai “gadget” per gli atleti riservando, al contrario, una intelligente quanto opportuna generosità nei confronti delle società, tutte con annosi problemi di bilancio, fornendo loro premi più sostanziosi sotto forma di attrezzature sportive a seconda delle specifiche esigenze (remi, remoergometri, ecc.) per lo svolgimento dell’attività sportiva. Premettendo che non tutti gli atleti da premiare sono potuti intervenire, ha iniziato con la Canottieri Bixio rappresentata da Pietro Lambri e Franco Canderle che hanno ritirato anche il premio destinato al proprio atleta Guido Maria Ciardi,

proseguendo poi con gli atleti della Vittorino da Feltre Botti Ilaria, Perugino Maria Sole, Esposti Chiara, Fontana Federico, Fadda Nicola, Gamaleri Sofia, Zermani Martino, Perugino Tommaso, Zermani Martino, Ghioni Leonardo, Filace Riccardo, Angelelli Elia, Brandazza Giuseppe, Zermani Felipe Leopoldo e Casadei Alice, atleta della Canottieri Ravenna che ha vogato con la Vittorino nella stagione 2018, presentati dall’allenatore Paolo Michelotti.

E’ stata poi la volta degli atleti della Canottieri Ravenna Kushnir Alexandra, Catenelli Nicola, Cziraki Gergo, Borghesi Fabrizio, Platamone Paolo, Traversa Donato, Kushnir Victor, Prestigiovanni Valerio, Prati Marco, Sampaoli Edoardo, Ghetti Valerio, Petruzzellis Chiara, Dassani Agnese, Putyak Arianna e Cinque Lorenzo, i cui risultati della scorsa stagione sono stati simpaticamente illustrati da Paolo Matteucci,

per poi concludere con Luca Lunghi del CUS Ferrara che, giocando in casa, ha presentato anche un promettente numero di giovanissimi canottieri in erba oltre ai propri migliori atleti della squadra agonistica Perinasso Marco, Pappalepore Simone, Gilli Pietro, Balboni Giovanni, Venturi Riccardo, Buccella Gemma, Pirani Enrico, Agliastro Stefano, Buccella Gemma, Corradetti Davide, Braghiroli Edoardo, Benini Giacomo, Vicentini Marcello, Corradetti Davide, Dinardo Luca, Pagano Tommaso, Vicentini Marcello e Travagli Fabio.

La manifestazione è stata un’ottima occasione di scambi, riflessioni e progetti per i protagonisti del canottaggio regionale impreziosita dalla incoraggiante presenza di tantissimi giovani, nostra linfa vitale, oltre che di atleti già affermati e non poteva che concludersi con enorme soddisfazione di tutti i presenti grazie all’attenta e sempre cordiale regia di Galletti al quale, a nome di tutti, il Presidente della Canottieri Ravenna Marco Trevisan ha voluto tributare un pubblico ringraziamento per il lavoro che il nostro Delegato da anni svolge con passione, correttezza e competenza.
Ciò che abbiamo respirato tutti insieme ieri a Ferrara sia di buon auspicio e ci accompagni per l’intera stagione 2019.

Precedente SC Ravenna: Un argento e bronzo al secondo meeting nazionale Successivo SC Ravenna: Festa degli atleti